Ultima modifica: 7 Giugno 2019

CI227_D. Lgs. 61/2017 – criteri ammissione classe II – I biennio – a.s. 2018/2019

CI227-2019

intestata sito

Circ. n. 227

del 06/06/2019

Destinatari: Agli studenti delle classi prime e famiglie – Ai docenti

Oggetto: D. Lgs. 61/2017 – criteri ammissione classe II – I biennio – a.s. 2018/2019

Si informano le famiglie degli studenti delle classi Prime enogastronomia che il Decreto legislativo n. 61/2017 ha previsto la revisione dei percorsi dell’istruzione professionale, ora articolati in un primo biennio unico e in un successivo triennio professionalizzante, attraverso la ridefinizione degli indirizzi.

Il passaggio al nuovo ordinamento è stato disciplinato dall’art.11 dove si è stabilito che “I percorsi di istruzione professionale sono ridefiniti ai sensi del presente decreto a partire dalle classi prime funzionanti nell’anno scolastico 2018/2019

Elemento essenziale del nuovo assetto didattico ed organizzativo è, al fine della personalizzazione del percorso di apprendimento, il progetto formativo individuale (PFI) che ciascun consiglio di classe ha predisposto per gli allievi.

Tale nuovo assetto influisce anche sulle modalità di valutazione.

La recente Nota MIUR del 4/6/2019 chiarisce che, a partire dal presente anno scolastico, la valutazione di fine anno deve essere considerata “valutazione intermedia”.

Pertanto l’ammissione al secondo anno del primo biennio unico può avvenire anche in presenza di alcune insufficienze a patto che le stesse non siano ritenute dal Consiglio di classe tali da pregiudicare “il pieno raggiungimento degli obiettivi di apprendimento al termine del secondo anno”.

L’ammissione con insufficienze al secondo anno del primo biennio unico prevede la revisione del PFI ed il Collegio dei docenti sta progettando le opportune iniziative atte a favorire il recupero delle carenze e la personalizzazione degli apprendimenti; tali iniziative, a seconda dei casi, potranno prevedere attività nel periodo estivo e/o, ad inizio del prossimo anno scolastico, altre attività personalizzate.Si comunica inoltre che gli esiti della valutazione intermedia saranno resi noti mediante affissione di tabelloni che riporteranno esclusivamente il nome dell’allievo e l’esito che, nel rispetto della normativa, potrà essere:

 

Esito Motivazione
AMMESSO

alla classe II del I biennio

Lo studente ha riportato una valutazione positiva in tutte le discipline di insegnamento, ha maturato le competenze previste e il P.F.I. non necessita di adeguamenti.
AMMESSO con REVISIONE del PFI

 alla classe II del I biennio

 

Lo studente ha riportato una valutazione negativa in una o più discipline e/o non ha maturato tutte le competenze previste.

Il P.F.I. verrà rivisto, prevedendo una o più attività finalizzate al proficuo proseguimento della carriera scolastica.

NON AMMESSO

all’annualità successiva

Assenze superiori al 25% – Comportamento – Profitto.

Lo studente ha riportato valutazioni negative e deficit nelle competenze attese tali da non poter ipotizzare il pieno raggiungimento degli obiettivi di apprendimento al termine del secondo anno, neanche a seguito della revisione del P.F.I.

Non è dunque prevista la “sospensione del giudizio”.

Verrà elaborata una scheda individuale che riporterà le valutazioni complessive, positive e negative, delle singole discipline; la scheda di valutazione verrà consegnata dai coordinatori di classe in occasione dell’incontro previsto per il giorno 17 Giugno, a partire dalle ore 17.00.
A tale incontro sono invitati anche gli studenti delle classi prime enogastronomia, per riflettere e prendere consapevolezza del percorso scolastico vissuto in questo primo anno e delle eventuali carenze ancora presenti.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Patrizia Tarantino
(firma autografa sostituita a mezzo stampa,ex art.3,co 2,D.Lgs.39/93)